I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Oasi del Mincio

Lug 07

SELVAGGINA : LA PREGIATA CARNE NERA

La storia dell'alimentazione umana comincia con la selvaggina. Al suo apparire sulla terra l'uomo abbandona molto presto il regime vegetariano perché frutta e bacche non gli bastano. Due milioni e mezzo di anni fa l'uomo Homo Habilis inizia a cacciare gli animali con strumenti rudimentali per procurarsi pelli con cui ripararsi dal freddo ma, ne assaggia le carni, le trova di suo gradimento e cerca di procurarsele il più spesso possibile. 

 

La selvaggina si potrebbe definire un alimento "per amatori" dato il suo gusto particolare. Le carni della selvaggina, denominate "carni nere" per il colore rosso-bruno, più scuro alle carni di animali di allevamento, posso rappresentare un utile variante al menù abituale. La selvaggina è considerata una carne pregiata poiché è una carne stagionale ed è difficile da reperire dato la libertà degli animali. Rispetto agli animali da allevamento, vantano una minore quantità di grassi, in quanto gli animali selvatici sono liberi di nutrirsi delle risorse naturali del bosco; Inoltre, i grassi di cui sono composti sono di ottima qualità essendo più ricchi di acidi grassi polinsaturi. Le carni di selvaggina inoltre, hanno in proporzione più proteine ed in particolare di aminoacidi essenziali, caratteristica che contribuisce ad elevarne il valore nutrizionale. 

La selvaggina si divide in selvaggina a piuma e selvaggina a pelo.

La selvaggina a piuma dal punto di vista della digeribilità è da preferirsi alla selvaggina da pelo, perché è più tenera; tutta via la sapidità e la tenerezza delle carni variano in relazione alla specie, al sesso, all'età, all'ambiente climatico, all'epoca della cattura e dell'alimentazione. Fanno parte della selvaggina a piuma :

  • Fagiano : possiede la carne più tenera e digeribile di tutta la selvaggina.
  • Pernice: è la seconda più pregiata, ne esistono due principali varietà, rossa e grigia. 
  • Quaglia: come il Fagiano è facilmente digeribile. Ha carni bianche, tenere e gustose. 
  • Tordo : possiede carni molto delicate.
  • Allodola: insieme al Tordo ed altri piccoli volatili viene utilizzata per preparare la famosa " schiodinata" in cui ogni esemplare, infilzato sopra un'asta metallica, viene rosolato a fuoco lento.
  • Anatra Selvatica: più gustosa dell'anatra domestica, si distingue per la forma più snella e per le zampe più lucide e sottili.

La selvaggina a pelo fornisce carni più consistenti e dure, la specie di selvaggina a pelo più comunemente consumata è la Lepre.