I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Oasi del Mincio

Giu 09

SEMPRE PIÙ ITALIANI RISCOPRONO LE PROPRIETÀ NUTRITIVE DELLA CARNE DI BUFALA

Dal punto di vista delle caratteristiche nutrizionali la carne di bufala risulta vincente sulla carne bovina. 

Contiene meno grasso di infiltrazione (è presente invece una grande quantità di grasso di copertura, facilmente separabile dal magro) e meno colesterolo (fino al 50%); è più tenera, per una minore presenza di idrossiprolina, e più succosa, per una maggiore capacità di ritenzione idrica.

La carne di bufala, proveniente da animali correttamente allevati, presenta inoltre, rispetto a quella di  manzo e di vitello ed anche rispetto ad alcuni pesci di allevamento come il branzino e l'orata, un minore contenuto di colesterolo, lipidi e residuo secco ed un maggior contenuto in ferro e proteine; inoltre è più rossa e brillante (anche l'occhio vuole la sua parte).

Le ricerche condotte da Istituti Universitari e di Ricerca sulla produzione carnea del Bufalo allevato in Italia hanno dimostrato che il grasso del bufalo presenta maggiori contenuti di acido stearico ed oleico, neutri nei riguardi della colesterolemia umana, nonché di acido linoleico che, in quanto polinsaturo può agire efficacemente nella riduzione o nel controllo della colesterolemia stessa. 

Oltre a queste indiscusse proprietà nutritive e terapeutiche il latte e la carne di bufala sono anche ottimi prodotti per le loro qualità organolettiche che ne fanno un cibo dal gusto potente, ancestrale e rustico; una riscoperta di antichi sapori.